8 Settembre: non ho tradito


Warning: Parameter 2 to wp_hide_post_Public::query_posts_join() expected to be a reference, value given in /membri/teseo/wp-includes/class-wp-hook.php on line 286

Ma ho visto i morti sconosciuti, i morti repubblichini: sono questi che mi hanno svegliato. Se un ignoto, un nemico, diventa morendo capace di suscitare un tale sentimento, se ci si arresta e si ha paura a scavalcarlo, vuol dire che anche se vinto il nemico è qualcuno. Che anche dopo averne sparso il sangue bisogna placarlo, dare una voce a questo sangue, capire perchè è stato sparso. Guardare certi morti è umiliante. Non sono più faccenda altrui; non ci si sente capitati sul posto per caso. Si ha l’impressione che lo stesso destino che ha messo a terra quei corpi, tenga noialtri inchiodati a vederli, a riempircene gli occhi. Non è paura, non è la solita viltà. Ci si sente umiliati perché si capisce – si tocca con gli occhi – che al posto del morto potremmo essere noi: non ci sarebbe differenza, e se viviamo lo dobbiamo al cadavere imbrattato. E così si crea un collegamento spirituale tra vivo e morto, un collegamento che trascende le paure ed il tempo, un collegamento che ci permette di dire col petto gonfio d’amore per l’Italia: PRESENTE!!! E questo, con buona pace delle sinistre anti italiane che sempre hanno sputato sulla causa nazionale. Spetta a noi costituire l’elite spirituale in grado di salvare il paese. Questo è il grande compito che ci spetta, riprendendo il testimone tramandato dai nostri caduti. Ed allora, quando avremo conseguito questo compito, noi potremmo dire, come chi ci ha preceduto: NON HO TRADITO.

Alessio Melita


Warning: Parameter 2 to wp_hide_post_Public::query_posts_join() expected to be a reference, value given in /membri/teseo/wp-includes/class-wp-hook.php on line 286