Julius Evola – Dalla trincea a dada

Dire che Julius Evola è una delle più grandi intelligenze del Novecento è ormai pressoché scontato anzi, è quasi di moda: perché il fascino oscuro della trasgressione sembra non morire mai. Eppure sono ancora in troppi a ignorare quasi del tutto la multiforme attività di questo singolare studioso: che fu poeta, pittore, cultore di scienze esoteriche e alchemiche, filosofo, studioso delle dottrine sapienzali e religiose orientali, indagatore e divulgatore di miti, simboli e leggende, attento osservatore dei fenomeni sociali e delle devianze giovanili – come dimostrarono in modo esauriente tutti i suoi libri e le migliaia di articoli apparsi sulle testate più diverse. Invece i suoi estimatori più superficiali si limitano a considerare Evola un ideologo politico, peggio, un mago occultista: e i suoi numerosi detrattori, più superficiali ancora, preferiscono relegarlo al ruolo di razzista e di cattivo maestro dei neofascisti italiani.

Quello che ci proponiamo di fare qui e nei documentario che seguiranno è proprio di raccontare Julius Evola, il suo pensiero e la sua opera attraverso la storia della sua vita, con immagini, musica e parole; così in questa prima parte si darà ampio risalto a uno degli interessi giovanili di Evola — quello artistico, manifestatosi attraverso la rivoluzionaria scelta DADA in pittura e in poesia, a cavallo della I guerra mondiale.

Continua...

MES, ARRIVA IL DEBITO FEDERALE (INTERVISTA)

MES, ARRIVA IL DEBITO FEDERALE
(INTERVISTA)
Distratti dai commenti elettorali, sta sfuggendoci che la Troika avanza a passo spedito modificando lo statuto del MES per trasformarlo nell’agenzia d’assicurazione dell’UNICO debito pubblico federale dell’Eurozona, al quale risponderanno solidalmente tutti i Paesi aderenti.
In questa seconda parte di intervista (15 minuti) spiego il nuovo meccanismo ricordando che si tratta di un epilogo devastante per i nostri destini… Ascoltate cosa esattamente sta accadendo nel più tragico silenzio da parte dei principali partiti in competizione.

Continua...

Voci dalla guerra – Il partito di Dio Hezbollah e la guerra ad Al-Nusra

Ieri sera, in data 22/12/2017, si è tenuta tramite l’associazione Progetto Firenze Dinamo che corrisponde al Movimento Lealtà-Azione. L’ incontro con Sebastiano Caputo e l’associazione ” Una Voce Nel Silenzio, dal tema “Le voci della guerra”.
Oltre Caputo, intervengono Stefano Pavesi(presidente UNVS) e Fabio Fini(volontario UNVS); Trattando quelli che sono i temi dei cristiani perseguitati in Medioriente, di quello che è il ruolo di Hezbollah nella difesa dei cristiani perseguitati nella lotta contro l’ISIS e nella difesa dei confini del Libano.

Un incontro davvero interessante Dove Sebastiano Caputo spiega se stesso, la sua passione per questo mestiere e del perché si è avvicinato al Medioriente e solo scoprendo e capendo l’Islam, afferma di come abbia potuto capire e riavvicinarsi al cristianesimo. Oltre questo Inutile dire che ha fornito una visione di quelle che sono le sue esperienze dirette e di conseguenza offrendo una visione che i media ufficiali non forniscono.

Soprattutto sottolinea quella che è una convivenza tra cristiani e musulmani sciiti nel Libano e di come nei territori mediorientali la libertà dei suoi abitanti è identificata nella loro fede. Musulmana o cristiana che sia e non un consumismo capitalistico che ha invaso l’Occidente, svuotandolo dei propri valori e cosi anche i loro abitanti.
Concludo dicendo di essere contento di aver potuto assistere di persona a queste testimonianze dirette.

Vittorio Emanuele Miranda.

Continua...