IL WIR SVIZZERO: COME SCONFIGGERE IL POTERE MONETARIO

da Real Currencies

di Anthony Migchels, 19 Aprile 2012

Una valuta privata importante e non a scopo privato opera da 80 anni nel cuore dell’Europa. A Zurigo, quasi la porta accanto alla Banca degli Accordi Internazionali di Basilea, c’è il WIR, che tratta l’equivalente di quasi 2 miliardi di Franchi Svizzeri all’anno.


La WIR fu fondata dagli uomini d’affari Werner Zimmerman e Paul Enz nel 1934. Era una risposta diretta alla grande depressione. Lavorarono insieme a Silvio Gesell, il cui pensiero era anche la base per la famosavaluta di Worgl” e per le attuali monete regionali tedesche, come il Chiemgauer.

Infatti Sivlio Gesell è il Patriarca di quello che credo si debba chiamare “Economia Tedesca” o “Economia a Zero Interessi”, che è la base teorica per il movimento anti-usura. La sua analisi dell’Usura ispirò sia da Gottfried Feder sia Margrit Kennedy, due fra gli esponenti principali del movimento Europeo anti-usura. Inoltre aveva anche idee interessanti e molto importanti sulla riforma agraria.

Mentre il Worgl ed il Chiemgauer erano e sono supportate dalle valute nazionali (bancarie), il WIR va dove nessuno prima aveva osato: è praticamente Credito Reciproco. Le monete basate sul Credito Reciproco sono attualmente utilizzate nelle organizzazioni di baratto in tutto il mondo. In questo senso il termine “baratto” è improprio, perché viene usato un mezzo di scambio che non è la valuta nazionale. La WIR è senza dubbio un servizio di Credito Reciproco, forse il primo al mondo, sicuramente il più longevo.

Attualmente la WIR fa girare poco meno di 2 miliardi di WIR (1 WIR = 1 Franco Svizzero) all’anno. Dato che molte transazioni coinvolgono dal 25% al 50% in WIR mentre il resto è saldato in Franchi Svizzeri, il vero turnover generato dal WIR è circa tre volte alto. Si ha un miliardo di WIR in credito di circolazione. Le transazioni si svolgono tramite l’uso di carte di debito o tramite il loro sistema di online banking.

La WIR opera per i beni comuni e non per profitto. Circa 62.000 piccole e medie imprese partecipano. Ci sono sei uffici regionali nella Repubblica Svizzera.

La WIR è importante specialmente nei momenti di declino economico. La Deflazione e la scarsezza di capitale rende le imprese più creative e più propense ad operare con le limitazioni del WIR.

Per i nostri scopi il WIR è importante perché dimostra che i servizi di Credito Reciproco hanno un modello di business sostenibile. Dimostra che la moneta può essere offerta ad un costo molto basso mentre si mantiene un’organizzazione professionale e prospera nel lungo periodo.

Limitazioni.

Nonostante i suoi grandi risultati, il WIR soffre di alcune limitazioni significative. In primo luogo, non è convertibile in altre valute. Questo è un problema comune con le valute basate sul Credito Reciproco. Fino ai tempi recenti, la tecnologia non era disponibile. Sorprendentemente, molte persone sono così abituate a questa situazione che addirittura non la considerano un problema.

Essi affermeranno che la non convertibilità è in realtà un punto di forza perché costringe i partecipanti ad acquistare all’interno del network. Questo è un errore. La non convertibilità danneggia la liquidità (che cosa si comprerà) della valuta e la liquidità è tutto. Per questo motivo, molte imprese accettano solo una certa percentuale di WIR. Questo ostacola ulteriormente la liquidità.

Un altro problema è che il servizio non è per i consumatori. Solo le imprese possono partecipare. Questo danneggia ulteriormente la liquidità; le imprese non possono pagare i propri dipendenti in WIR ad esempio.

Si pensi solo a ciò che sarebbe possibile per le valute moderne che si lascino alle loro spalle questi limiti.

Sovversione del Potere Monetario

Ovviamente, la WIR è un’opposizione molto importante al Potere Monetario. Ci si aspetta che il Potere Monetario tenga d’occhio attentamente la WIR; inoltre vi sono serie indicazioni che esso l’abbia ostacolata attivamente.

Ci sono voci insistenti che affermano che le banche abbiano detto alla WIR che le cose vanno bene così come sono, ma che non dovrebbero lottare per crescere ulteriormente. Questo può spiegare il motivo per il quale essi non abbiano implementato una strategia che includa la partecipazione del consumatore.

Inoltre, negli anni ’50 la WIR aveva iniziato a dare un prezzo al suo credito tramite un tasso d’interesse. Ancora oggi i tassi di interesse sono molto bassi, un tasso dell’1% per i mutui ad esempio, ma esistono. L’interesse è un affronto alle idee di Gesell. Esso ostacola la circolazione, la quale era una cosa molto importante nella mente di Gesell. Il prezzo per il credito, anche se solo dell’1%, è in qualche modo alto per i prestiti a lungo termine collateralizzati (e quindi senza rischi). Inoltre esso riduce la potenza del messaggio: il credito senza interesse non solo è possibile, ma è addirittura un fatto reale.

Negli ultimi anni la WIR ha iniziato ad occuparsi di attività bancarie più tradizionali, inclusi i prestiti ordinari in Franchi Svizzeri.

Questo ha portato Thomas Greco, un importante esperto di Credito Reciproco, ad affermare che il Cartello Bancario ha probabilmente trovato un modo di piazzare i suoi scagnozzi nel Consiglio Di Amministrazione della WIR.

Conclusioni

La WIR è un esempio molto importante per il mondo intero. Ha dimostrato che il credito reciproco privo di interesse può essere offerto in larga scala. Il suo management di alto livello è stato un fattore chiave del suo successo: non è stato costruito da una coppia di sognatori, ma da uomini d’affari con i piedi per terra che avevano capito i problemi e la soluzione. Non è convertibile e non ha una strategia integrale per competere completamente su larga scala con il Cartello Bancario, eppure fa girare miliardi di Franchi Svizzeri l’anno. Queste limitazioni possono attualmente essere risolte. La convertibilità per il Credito Reciproco è ora possibile. Non è difficile ideare una strategia omnicomprensiva che includa il consumatore. In questo modo il monopolio del Potere Monetario sulla valuta può essere assaltato.

I regolatori, per quanto possano essere ostili a questi schemi, sono lasciati a mani vuote: non vi sono leggi contro il Credito Reciproco, e sarebbero molto difficili da sviluppare, specialmente contro determinati attori del mercato che capiscono che cosa stanno affrontando.

Anche se la WIR oggi sembra che sia stata sovvertita, ci sono voluti 80 anni per il Potere Monetario. È pienamente possibile per solo poche migliaia di persone ambiziose in tutto il mondo di implementare delle iniziative analoghe, ed il Potere Monetario potrebbe facilmente essere sopraffatto.

Andiamo direttamente al cuore della questione: il controllo del Potere Monetario sulla fornitura di moneta, l’estorsione tramite usura ed il boom/bust cycle (ndt, ciclo economico caratteristico dell’economia moderna caratterizzato da periodi di espansione alternati a periodi di recessione). In questi giorni, nel periodo della deflazione e della stagflazione (ndt, alta inflazione + alta disoccupazione + domanda stagnante), c’è un disperato bisogno di capitale circolante addizionale da parte delle piccole e medie imprese. Ora, più che mai, esse sono disposte a rischiare quando gli viene offerta una vera alternativa.

Il Movimento Tedesco per le Valute Regionali dimostra che questo può essere fatto anche oggi. Anche in UK, molte valute regionali stanno iniziando a circolare, la più recente a Bristol. Questa valuta non sta ancora circolando, ma 100 piccole imprese hanno già firmato per adottarla. Esse hanno un disperato bisogno di denaro addizionale e di nuovi clienti; le Valute Regionali forniscono entrambe.

È inutile aspettare che il Governo agisca in tal senso. Non succederà mai, perché esso è completamente controllato dal nemico. L’iniziativa privata è l’unica speranza che abbiamo. Infatti, bisogna affrontare il problema: perché noi, figli dell’Uno, dovremmo aspettarci che il Governo gestisca le nostre vite come se fosse un dolce paparino? L’iniziativa privata è tutto ciò che resta.

Le valute private che competono con il Potere Monetario nel mercato sono la strada che abbiamo davanti.

Il mondo è stato conquistato da alcuni uomini ambiziosi che servivano l’Avversario.

È ora che venga liberato da alcuni uomini ambiziosi che servano l’Uno.


NON C’E’ NULLA DI PIU’ PERICOLOSO DELL’INIZIATIVA PERSONALE: se c’è un genio dietro di essa, tale iniziativa può fare più di quanto può essere fatto da milioni di persone tra cui abbiamo gettato discordia
Protocollo n. 5.

“THERE IS NOTHING MORE DANGEROUS THAN PERSONAL INITIATIVE: if it has genius behind it, such initiative can do more than can be done by millions of people among whom we have sowndiscord.”
Protocol No.5

Traduzione a cura di Sergio Di Volpe