L’IMPORTANZA DELLA LOTTA SOCIALE


Warning: Parameter 2 to wp_hide_post_Public::query_posts_join() expected to be a reference, value given in /membri/teseo/wp-includes/class-wp-hook.php on line 286

Per poter rinforzare il senso d’appartenenza nei popoli bisogna cercare di partire dalle masse. Quelle masse su cui il comunismo ha egemonizzato l’attenzione e di cui ora la sinistra mondialista, borghese e capitalista, ha perso totalmente il contatto. È un occasione unica per i militanti del credo identitario. La componente bestiale e materialista del Comunismo è degenerata nella sua ovvia degenerazione, ovvero quella capitalistica. Le prime vittime del processo di mondializzazione sono gli strati sociali più deboli delle popolazioni autoctone, vitime delle guerre fra poveri indotte dalle politiche immigrazioniste dei politici mondialisti. Ong finanziate da oligarchi come George Soros agiscono in combutta con trafficanti di esseri umani per trasportare in Europa orde di africani, il tutto con la benedizione della sinistra immigrazionista, quella investita dagli scandali come quelli di mafia capitale, dove il buisness immigrazionista si è rivelato essere luogo di incontro di interessi di mafie e politici corrotti. Disoccupazione, abbassamento degli stipendi, guerre tra poveri, degrado e criminalità. Ed a farne le spese sono sempre i più poveri delle popolazioni autoctone (che ne voglia la sinistra al caviale la realtà dei fatti è questa). Si apre una grande possibilità per i movimenti identitari, la possibilità di nobilitare le masse trasmettendo i temi dell’identitarismo nel contesto della lotta per i diritti sociali. Occupazioni, lotte per la casa, Movimenti sindacali, lotta al degrado, battaglie nei quartieri, nelle strade e nelle case. Prima ancora dei grandi masturbamenti geopolitici cari ad un determinato attivismo online impostosi nella destra , bisognerebbe pensare a fare in modo di concretizzare le chiacchiere in fatti. Solo così si potrà spezzare il monopolio delle sinistre cosmopolite e delle destrine liberali e filoamericane (o peggio, filorusse). Per una politica che cerchi di difendere i popoli europei e li unisca nella difesa del proprio retaggio.

Alessio Melita


Warning: Parameter 2 to wp_hide_post_Public::query_posts_join() expected to be a reference, value given in /membri/teseo/wp-includes/class-wp-hook.php on line 286